Un breve pausa… e tanti auguri!

Signore e signori, bambine e bambini… il ParcoDietroCasa si prende qualche giorno di vacanza: auguriamo a tutti voi un buonissimo Natale e un 2016 pieno di giochi da fare tutti insieme nel ParcoDietroCasa.

Annunci

Un’idea per il Natale: regala un seme

State cercando un’idea per un regalo? Fate un regalo anche a voi stessi, regalate un seme! I semi sono un patrimonio fondamentale per l’umanità. Dai semi nascono frutti, ortaggi e fiori. La diffusione di semi naturali e la coltivazione di varietà locali permette di salvaguardare la biodiversità. Insomma i semi sono un patrimonio preziosissimo, per tutti noi, tanto che nel mondo esistono più di mille strutture per conservarli, delle vere e proprie banche!
In Norvegia, ad esempio, si trova la banca dei semi nata per volontà della Fao, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura: lo Svalbard Global Seed Vault, una cassaforte gigantesca per conservare migliaia di sementi.
Volte saperne di più? In rete ci sono moltissime informazioni, per iniziare vi consigliamo di consultare il sito dell’Associazione Slow Food, che ha un’intera sezione dedicata ai semi, la trovate qui.

Che fine fanno gli uccelli in inverno?

I lavori nel ParcoDietroCasa procedono rispettando le stagioni: il clima rigido non aiuta, quindi ci fermiamo per un po’. Questo non vuol dire che si smetta di guardarsi attorno: vi abbiamo descritto tutte le piante del parco e sottolineato come siano state scelte per attirare anche piccoli uccelli, con i loro colori e le loro bacche… ma gli uccelli d’inverno dove vanno?
Molte specie insettivore come le rondini, i cuculi e gli usignoli partono per l’Africa, dove se ne staranno al calduccio fino alla prossima primavera. Da noi rimangono le specie che meglio si adattano… ma possiamo anche dare loro un piccolo aiuto! Un’idea potrebbe essere quella di offrire loro del cibo, perché nei mesi freddi è quello che manca. Ecco qualche consiglio sulla dieta perfetta!
Il merlo, il pettirosso, la capinera e la passera scopaiola si nutrono di briciole dolci, vanno benissimo gli avanzi del panettone, i plum cake, i biscotti e naturalmente la frutta fresca. La cinciarella, la cinciallegra e il picchio muratore sono golosi di arachidi (non salate mi raccomando), di semi di girasole, di pinoli sgusciati, frutta secca tritata come noci e nocciole. La passera d’Italia, il fringuello, il verdone e cardellino sono uccelli granivori, vanno pazzi per semi vari (miglio, canapa, avena, frumento), semi di girasole, mais spezzato. A questo link potete trovare una serie di idee per costruire delle mangiatoie perfette per i vostri balconi! Buon lavoro!

Colore e bellezza anche nel ParcoDietroCasa!

Durante la progettazione partecipata, che ha visto coinvolti bambini della scuola materna e della scuola elementare di Maresso, un’idea ha trovato tutti d’accordo. Il ParcoDietroCasa deve essere bello, allegro e colorato… forse non riusciremo a creare proprio un’opera d’arte, ma nel nostro piccolo abbiamo provato a soddisfare quest’esigenza.
Per farlo, la prima scelta è stata quella di caratterizzare con il colore tutti gli elementi d’arredo del parco: perché il colore porta con sé bellezza e allegria… si comincia così con le pavimentazioni… scopriamole assieme!
I vialetti del parco saranno asfaltati, per consentirne la massima percorribilità e accessibilità (sia a piedi, che con una sedia a rotelle o ancora con i pattini, o con un passeggino). Parlando di asfalto il primo colore che viene in mente è il grigio… e invece no! Nel ParcoDietroCasa si utilizzerà l’asfalto stampato. Si tratta di una soluzione semplice ma efficace: ad un fondo classico di asfalto si abbina un trattamento con una resina che permette una colorazione completa, alla quale si possono successivamente applicare decorazioni.
Il colore caratterizzerà anche le pavimentazioni sotto i giochi, le cosiddette pavimentazioni antitrauma. Saranno dei tappeti in polipropilene, una materia plastica, sui quali è possibile inserire figure e inserti geometrici colorati.

Il risultato sarà uno spettacolo, ecco un paio di esempi!

asfalto_3 asfalto_5

Un posto magico, vicinovicino

Leggendo i post precedenti vi sarà venuta voglia di partire… effettivamente ci sono tanti luoghi bellissimi, ma tutti lontani!
E invece no, anche vicino a casa nostra c’è un luogo in cui arte e natura si mescolano, diventando tutt’uno. Si tratta del Rossini Art Site, a Briosco. In un parco con querce, noccioli e carpini si possono ammirare diverse opere di artisti contemporanei, immaginate e progettate per dialogare perfettamente con il contesto naturale. Se volete programmare una visita, magari in primavera iniziate con l’esplorazione del loro sito, tanto per farvi un’idea!

Tanti luoghi tutti da scoprire

Nel nostro paese ci sono altri luoghi magici in cui arte e natura si fondono per creare atmosfere tutte da scoprire.
A Collodi (provincia di Pistoia), ad esempio, è possibile visitare il Parco di Pinocchio: un’opera collettiva di artisti e architetti italiani che hanno “illustrato” in tre dimensioni, le storie di Pinocchio.
Mentre in provincia di Grosseto troviamo il Giardino dei Tarocchi: passeggiando in un bellissimo parco ricco di colori e profumi si incontrano le grandi sculture ideate da Niki de Saint-Phalle e Jean Tinguely. Un mondo fantastico di colori, specchi e nascondigli…
A Torino invece c’è il PAV, Parco Arte Vivente, un Centro Sperimentale d’arte contemporanea dove architetti, curatori, artisti e naturalisti si applicano allo studio e la realizzazione di progetti e laboratori di Bio-arte, in cui la natura protagonista.
Troviamo un esempio interessante anche nel Parco Nazionale del Pollino, in Basilicata: Artepollino, che dal 2008 si propone la diffusione dell’Art in nature con la formazione di laboratori creativi, progetti per le scuole, ecoturismo.